canottieritreporti.blogspot.it

sabato 19 maggio 2012

REGATE DELLA SENSA:


Fu intorno l'anno mille che la Serenissima iniziò il suo percorso verso la supremazia dell'Adriatico, a ricordo dell'impresa del doge Pietro Orseolo II, partito appunto il giorno dell'ascensione alla volta delle coste Dalmate minacciate dagli Slavi, si pensò di celebrare la benedizione del mare, in seguito, con la pace firmata a Venezia tra lo stato pontificio ed il sacro romano impero, il papa Alessandro III, invitava il Doge e con lui la Repubblica a sposare il mare per esserne signore, da quel momento in poi, la tradizione vuole che ogni anno si ricelebrino le suddette "nozze" in occasione della festa della "Sensa".
Ed ecco che il "popolo di barche" accompagna l'anello nuziale che ogni anno viene offerto al mare in un favoloso corteo che rievoca i fasti della Serenissima, finito il corteo, i campioni del remo si sfidano tra il Bacino S. Marco ed il Lido in una classica regata con le gondole spinte da quattro rematori, in questa competizione, il moto ondoso e le correnti mettono alla prova i poppieri che devono sfoggiare tutto il loro "mestiere" per traghettare la gondola nella maniera più vantaggiosa.

Secondo appuntamento stagionale del "circus" e primo test per i cugini Vignotto che, leccate le ferite della storica 2011, tenteranno di portare a casa la prima rossa della stagione in una regata "che conta" bissando il successo della scorsa edizione: Squadra che vince, non si cambia e quindi confermato l'armo dello scorso anno con la coppia Angelin Barzaghi.
A tentar di rompere le uova nel paniere dei favoriti ci riproverà la forte barca formata dall' "asse Burano-Pellestrina" con Bertoldini, Tagliapietra, Rossi e Vianello, oltre a questi, ci sembra doveroso segnalare come possibile vincitore il mitico franco Dei Rossi che potrà disporre di tre motori da paura come Bregantin, Prevedello e Quintavalle, le regate comunque sono belle perché i pronostici lasciano il tempo che trovano e dopo lo sparo, con il cordino alle spalle, ogni equipaggio si gioca le proprie carte! In fondo, ma non per ultimo, ci sembra doveroso ammirare lo sforzo e l'impegno che il Comune di Venezia e l'associazione regatanti si sono dati per organizzare la regata dei pupparini riservata ai giovani under 25, dimostrando l'interesse nel tramandare le nostre tradizioni ai più giovani.

Nessun commento: