canottieritreporti.blogspot.it

mercoledì 20 giugno 2012

articolo tratto dal Gazzettino del 20 Giugno 2012

DOPO IL TORNADO Appello alla Provincia per un aiuto finanziario per una nuova sede
La Remiera Casteo al bivio
La presidente Zaccariotto: «Pronti ad intervenire solo dopo Ca' Farsetti»
Delegazione della società ieri mattina a Ca' Corner.
L'intero parco barche distrutto. Tra imbarcazioni accatastate una sull'altra, forcole, remi volati via e divelti dalla furia del tornado, alla remiera di Casteo non è rimasto più niente. Danni stimati in 300-400mila euro. E così ieri Roberto Busetto e Giuseppe Galardi, rappresentanti della Remiera che vanta 35 anni di attività, hanno incontrato la presidente della Provincia, Francesca Zaccariotto, e i consiglieri provinciali Pietro Bortoluzzi e Serena Ragno, per chiedere un aiuto. «Senza barche non possiamo continuare l'attività sociale che facciamo. Teniamo i bambini lontani dai pericoli, li vediamo divertirsi mescolandosi con gli anziani, portiamo avanti la cultura e la storia di Venezia e facciamo da deterrente contro il moto ondoso - ha detto Busetto - tutto il nostro patrimonio raccolto in 35 anni è stato disintegrato in pochi minuti. Ora abbiamo bisogno di un aiuto concreto da parte di tutti». E la Provincia, che in questi ultimi tre anni ha stanziato a favore della voga alla veneta 54mila euro, si è detta disponibile a venire in soccorso della remiera quando si sbloccherà, però, la vicenda legata alla sede dell'associazione. Infatti, la remiera di Casteo è provvisoria a Sant'Elena e aspetta di veder partire il progetto di realizzazione di un capannone definitivo che possa fare da ricovero per le barche. «La Provincia farà la sua parte per cercare di far ripartire la vostra attività - ha detto Zaccariotto - Siamo disponibili ad intervenire dal momento in cui veniamo a conoscenza dell'inizio dei lavori di ricostruzione da parte del Comune che riguardano la struttura dove troveranno sede le barche. Se avremo certezze da parte del Comune, con un piano lavori e una tempistica definiti, potremmo dedicare una voce specifica di bilancio, utilizzando gli avanzi di amministrazione 2011 e in parte dal 2012, che potrà essere stanziata anche in due rate». La presidente ha annunciato che invierà una lettera al Comune nello spirito di fare squadra, ma anche alla Regione per chiedere un'attenzione particolare a questo stato di emergenza, affinché venga finalmente stanziata almeno una parte dei fondi che da due anni non vengono destinati alla voga alla veneta. Dalla Zaccariotto è arrivato anche il via libera per consentire al duo comico Carlo&Giorgio di fare uno spettacolo a San Servolo con l'obiettivo di raccogliere fondi a favore delle remiere.
Manuela Lamberti VENEZIA

Nessun commento: