canottieritreporti.blogspot.it

venerdì 28 settembre 2012

Buona Fortuna Francesco

Buona Australia, Francesco; spiega al vento le ali della tua giovinezza, ma, ogni tanto, ricorda il porto da cui sei partito; ricorda quello che ti sei lasciato alle spalle. Ricordati della nostra laguna, di noi vecchietti, dei tuoi amici, dei cari luoghi della tua infanzia. Vivi e ricorda, Francesco; io so che non potrai dimenticare quello che stai ora lasciando. Ecco, questo l'ho scritto per tutti gli amici, soci della Remiera, portalo via con te, se sarai triste ti farà compagnia.

Canottieri Treporti: una Remiera e non solo.

Un angolo di paradiso: di fronte alla piccola spiaggia di Canottieri Treporti, accarezzata dalla risacca, oltre il canale di San Felice, il profilo verde e bruno di Sant'Erasmo; a ovest, lontano, " el campaniel de San Marco"; a nord " queo de Buran", che pende, e la torre quadrata " de Torseo"; nell'aria pulita, dopo la pioggia, attorno a te vedi le montagne, e ti sembra di essere nel cratere incantato di un antico vulcano, pieno d'acqua lucente.

Ecco il Vecchio Forte, con le mura possenti di mattoni rossi, che all'alba il sole indora, riflesso nell'acqua del fossato, cinto di marmo bianco; sul prato della remiera, ecco l'olmo ombroso, le barche variopinte, come cavalli che scalpitano, pronti alla corsa,
la " canaletta", il pontile e le due gondole, la bianca e la nera, cullate dall'acqua verde.

È sera, dopo il lavoro, dopo la scuola, con i remi che sporgono dal finestrino della macchina, via di corsa!, la fatica del giorno è sparita, si va in remiera a sentire vogando, assieme alla cedevole spinta dei remi e al gorgoglio dell'acqua dietro alla poppa, quel qualche cosa che ancora una volta scioglierà i nostri cuori.

Le parole non bastano a parlare del sogno; ma parlano, dicono tutto, la passione e l'amore che vedi, in barca, nei volti e negli occhi dei nostri ragazzi, delle nostre donne e dei nostri " giovani e vecchi" campioni. Rilassatevi, guardatevi attorno, con calma; vi è venuta la "pelle d'oca?"; bene!, ora sono sicuro che avete capito.

mirco
Ca' Savio, 28 settembre 2012

3 commenti:

Marco ha detto...

Martedì ti porterò in aeroporto, sarà come partire con te, tu, vai e cerca la tua fortuna, noi ti aspetteremo qui.
Quando tornerai, saliremo in barca.

Marco

Francesco Lazzarini ha detto...

Ahhhh Madonna che emozione! certo che con tutte queste belle parole diventa ancora più di difficile lasciarsi alle spalle per un po' di tempo amici, casa, Laguna ecc ecc...non mi resta che ringraziarvi di cuore per l'affetto che ho ricevuto fiducioso che finito l'inverno sarò già di ritorno per salire in barca e ricominciare tutto da capo! un abbraccio a Mirco, Marco e tutti quanti e un augurio per un inverno felice e intenso! GRAZIE

mirco ha detto...

buon viaggio Francesco, è stato un piacere.